La TASI è il nuovo tributo istituito dal 1° gennaio 2014 ed è collegato al valore catastale dell’immobile.

GIA’ DALL’ANNO 2016 E’ STATO STABILITO DALLA LEGGE E DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, CHE I POSSESSORI DELLE ABITAZIONI PRINCIPALI (fatta eccezione per le categorie catastali A1-A8-A9), GLI INQUILINI DI ABITAZIONI, NEGOZI, UFFICI, ACCESSORI (categorie catastali A, B, C), AREE EDIFICABILI, NON DOVRANNO VERSARE LA TASI, come gli anni 2017 2 2018 devono pagare la TASI solo i possessori delle abitazioni principali categorie A1, A8, e A9, solo i proprietari e affittuari/comodatari degli immobili industriali (solo categoria catastale D).

SOLO per gli immobili industriali di categoria catastale D dati in locazione, gli affittuari/comodatari/ inquilini dovranno corrispondere una quota della tassa del 10%, mentre ai proprietari spetterà il pagamento della parte restante (90%). Per possessore si intende proprietario, usufruttuario, locatario, coniuge con diritto di abitazione, colui che gode del diritto di superficie.

Scarica l’avviso completo